PVACCEPT - Research Project Design Photovoltaics  
Deutsch
English


  Introduzione
Moduli innovativi
Oggetti di dimostrazione
Accettanza
Analisi del Ciclo di Vita
Esposizione itinerante
Libro Solar Design
Links
Contatto

 

 

 

 

PVACCEPT
Obiettivi di progetto e finanziamenti

PVACCEPT è stato un progetto di ricerca e dimostrazione italo-tedesco sostenuto dalla Commissione Europea nell'ambito del programma „Innovazione e piccole e medie Imprese“, dal 2001 al 2004.
Il progetto, la cui idea iniziale si deve agli architetti di Berlino, è stato indirizzato innanzi tutto allo sviluppo di moduli solari commerciabili per la produzione di energia elettrica (moduli fotovoltaici), il cui design innovativo permettesse il loro inserimento armonico in edifici d'epoca, centri storici e paesaggi protetti. In questo modo, si è cercato di favorire una più larga accettabilità dei moduli fotovoltaici, in supporto degli obiettivi europei circa lo sviluppo sostenibile, la produzione di energia ambientalmente compatibile e il turismo “soft” sul lungo periodo. Il complesso progetto ha incluso anche studi di accettabilità e una analisi del ciclo di vita.


Risultati del progetto

I risultati del progetto si dispongono su diversi livelli:
- prodotti innovativi (moduli fotovoltaici)
- impianti solari completi, che dimostrano
  alcune delle possibilità di design innovativo
  sviluppate dal progetto
- studi di accettabilità in diverse parti
- il rapporto di ricerca, che include le analisi
  del ciclo di vita dei moduli innovativi
- la mostra itinerante in varie lingue
- il libro bilingue Solar Design,
  che va oltre lo scopo de progetto e include
  un capitolo dettagliato sulle basi
  tecnologiche e anche la presentazioni di
  38 esempi di applicazione ottimale del
  fotovoltaico in edifici storici, paesaggio
  urbano e rurale.


Moduli innovativi e Oggetti Dimostrativi

Il progetto è riuscito nel suo intento di sviluppare moduli fotovoltaici dalle caratteristiche innovative per quanto riguarda il formato, i colori e le superfici, e nell’installarli in diversi edifici, alcuni dei quali sotto protezione delle Belle Arti, e in paesaggi urbani. In questo modo è stato provato che elementi tecnologici moderni possono essere integrati in modo sensato e non intrusivo e senza essere in contraddizione con  la preservazione del patrimonio.


Rapporto Finale

IIl rapporto finale del progetto, presentato all'inizio del 2005, include non solo una descrizione del corso del progetto, ma anche la presentazione dei moduli innovativi e degli oggetti dimostrativi realizzati, ampi sondaggi circa l'accettabilità, e i risultati principali dell'analisi del ciclo di vita.


 

Il consorzio di progetto

Del consorzio hanno fatto parte Università, Istituti di ricerca ed imprese tedesche e italiane:

  UdK - Università delle Arti di Berlino, Facoltà di Design, FAKT
     Coordinamento generale progetto, design, progettazione degli
     impianti dimostrativi

  Università di Siena, Facoltà di Chimica
     Analisi del Ciclo di Vita

  Istituto di Ricerche Ambiente Italia srl, Roma
     Studi di accettabilità e supporto organizzativo in Italia

  IÖW - Institute for Ecological Economy Research gGmbH, Berlin
     Studi di accettabilità

  Würth Solar GmbH & Co KG, Marbach
     Produzione di moduli PV a film sottile

  Sunways AG Photovoltaic Technology, Konstanz
     Produzione di moduli PV al silicio crstallino

  BUSI IMPIANTI S.p.A., A.N.I.T. division, Bologna
     Pianificazione tecnica e costruzione degli impianti dimostrativi in Italia

Il Progetto stato realizzato in stretta collaborazione con comuni ed enti
locali delle zone di ricerca.






Osservatori europei

Per esaminare e garantire la trasferibilità dei risultati del progetto ad altri paesi europei,
nel processo di discussione sono stati coinvolti dei cosiddetti osservatori:

dall'Austria:
  RESPECT, Institut für Integrativen Tourismus und Entwicklung, Vienna
  17&4 Organisationsberatung GmbH, Vienna

dalla Francia:
  ARMINES | ENSMP, Centre d'Energétique, Ecole des Mines de Paris, Parigi
  CSTB, Centre Scientifique et Technique du Bâtiment, Parigi

dall'Olanda:
  IIUE , The International Institute for the Urban Environment, Delft
  European Design Centre, Eindhoven

dalla Spagna:
  AGENER, Agencia de Gestión Energética de la provincia de Jaén, Jaén
  SIARQ, Studio Itinerante de Arquitectura, Barcelona